From Tuscany with Love

Se mi seguite su Instagram, avete visto che sono stata invitata a passare lo scorso weekend presso la Tenuta Fertuna in Toscana.

Il weekend è stato così bello che volevo condividere con voi i luoghi, i sapori e le attività che mi sono state proposte.

Siamo arrivate alla Tenuta venerdì mattina ed ecco il panorama che ci ha accolte

Il sole si ergeva alto su di noi e illuminava tutti i vigneti della Tenuta, era davvero uno spettacolo. La piscina poi, rigorosamente a ossigeno, ci ha chiamato a sè e non abbiamo potuto fare altro che metterci il costume e arrivare tardi a pranzo (oops!).

Il primo pranzo ci è stato gentilmente offerto, così come tutti i pasti successivi, dal ristorante Amorvino all’interno della Tenuta. E’ un ristorante giovane, innovativo e ancorato alle tradizioni, proprio come le ragazze toscane che lo gestiscono. Il clima caldo ci ha consentito di mangiare fuori e, sorseggiando Rosè Toscano della Tenuta (annata 2017), ecco cosa abbiamo mangiato:

  • Mousse di ceci con i calamari
  • Tortino di melanzana e burrata con gamberi
  • Pappa al pomodoro
  • Panzanella
  • Tonno scottato con sesamo, maracuja e fichi

Il tutto si è concluso con un freschissimo sorbetto al frutto della passione.

Subito dopo il pranzo ci siamo spostati all’interno della Tenuta per uno dei momenti più magici del weekend: la visita guidata alla cantina.

Per entrare nel vivo di questa cantina, che produce più di 400mila bottiglie l’anno, dovete sapere che è la realizzazione del sogno imprenditoriale di professionisti dei vini, primo tra tutti il Dott. Meregalli che nel 1997 ha deciso di acquistare la cantina e le terre e di reimpiantare tutti i vigneti della proprietà. Il primo vino che è stato prodotto è il Lodai, che si è imposto sul mercato come simbolo dell’eccellenza della Maremma Toscana; sono poi arrivati il Messiio, il Pactio poi i vini bianchi e il rosè. Tutti vini nobili, caratterizzati dalla qualità dei vigneti e dall’attenta conoscenza dell’enologo della Tenuta.

Dopo la visita alla cantina abbiamo fatto una lezione di yoga tra i vigneti (per chi non lo sapesse io pratico yoga da più di un anno) ed è stata davvero un’esperienza inebriante, la forza dello yoga unita a un panorama mozzafiato, che altro aggiungere?

Lo yoga si è concluso con un aperitivo in cui mi sono innamorata del Lodai (il primo vino che hanno prodotto, vi ricordate?) ed era così buono che non ho voluto bere altro per tutta la serata.

Cosa abbiamo mangiato a cena?

  • Tartare di ombrina
  • Tartare di tonno
  • Cruditè di gambero: gambero rosso, gambero rosa, cicala, scampo
  • Ombrina con morbido di patate, crema di zucca e porcini

Come si è svolto il giorno dopo? Abbiamo fatto una lezione di yoga rigenerante al mattino, una lunga passeggiata tra le vigne, una seconda lezione di yoga davanti alle porte della cantina e un pranzo a base di

  • Sarde marinate con cipolla caramellata e sedano
  • Sarde fritte
  • Burger di sgombro
  • Tonno scottato

L’odore di mosto ci ha accompagnato tutto il fine settimana, ed è da quando ero piccola che lo trovo affascinante, quasi seducente. Quindi scusatemi se più del racconto del weekend questo breve articolo vi sarà sembrato l’inizio di una storia d’amore. Però spero vi sia piaciuto, e che vi siate innamorati un po’ anche voi della Tenuta Fertuna.

 Domande utili

Dov’è la tenuta? Fortuna si trova a Grilli, Gavorrano, in Toscana (Provincia di Grosseto)

Perchè andare? La tenuta Fertuna racchiusa tra le vigne, rappresenta un angolo incontaminato della Maremma Toscana. Potete andare per una degustazione di vini, per fare un giro nella Cantina o mangiare cucina toscana nel ristorante Amorvino

Che cosa vuol dire Fertuna? Il nome è la fusione tra la fertilità (fertus) e la fortuna.

..e le ricette? La magica chef Federica Ritteri del ristorante Amorvino mi ha lasciato una ricetta dei suoi piatti da condividere con voi. La prossima settimana sarà online 🙂

 

 

 

 

 

 

 

Tags from the story
, , , ,
More from Erica Foodetails

4 Pizzerie per 4 Quartieri di Torino

E’ molto difficile, quasi impossibile, rispondere alla domanda “Qual è la tua...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *