Melanzane alla Parmigiana

Prima della ricetta, una breve introduzione sulle origini delle Melanzane alla Parmigiana (o Parmigiana di Melanzane, che dir si voglia). Partiamo dalle basi: la melanzana. Questa verdura arriva in Italia tra il 1400 e il 1500 grazie agli Arabi, ma la sua diffusione nel Bel Paese è del 1600, lo stesso periodo in cui arriva il pomodoro.

La Parmigiana di Melanzane dovrebbe essere quindi una ricetta del 1600-1700. Ma dov’è nata? Sono tre le teorie più accreditate: Napoli, Sicilia e Parma.

La città di Parma è da scartare, visto che entra in classifica solo per l’utilizzo nella ricetta del parmigiano, che però non è un ingrediente della ricetta tradizionale, che usava invece il pecorino Siciliano.

Napoli è effettivamente la prima città dove il cuoco Vincenzo Corrado nel suo libro “Cuoco galante” del 1733 parla di un piatto simile, ma fatto con gli zucchini. Essendo questo l’unico “reperto storico” che la città vanta per impossessarsi dell’origine della Parmigiana, secondo me non è un indizio sufficiente.

Mi sembra invece che la teoria Siciliana sia la più accreditata, secondo cui – tra l’altro – il termine Parmigiana deriva dalla parola siciliana “parmiciana”, ovvero  l’insieme dei listelli di legno che formano una persiana: il loro sovrapporsi parzialmente l’uno all’altro ricorderebbe la disposizione delle melanzane fritte.

Ora possiamo iniziare a cucinare, spero che la breve introduzione sia stata di vostro gradimento 🙂

INGREDIENTI

Premessa: questa è una rivisitazione della ricetta classica, è la versione Foodetails con ingredienti più semplici e con una cottura più leggera. Spero ti piaccia!

  • 2 Melanzane (se le trovi compra quelle lunghe e più scure, che sono migliori di quelle viola per realizzare questo piatto)
  • 1 Cipolla
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • 500g Passata Pomodoro
  • 250g Mozzarella
  • 1 Uovo
  • Basilico q.b.
  • Olio EVO
  • Olio Semi (opzionale)
  • Sale
  • Zucchero

Prima di tutto lava la melanzane, elimina il peduncolo all’estremità e tagliale a fette dello spessore di 1-2 cm dalla parte più lunga. Mettile in uno scolapasta con del sale grosso per 45 minuti per farle “spurgare”.

Intanto trita la cipolla e mettila in una padella sul fuoco con 2 cucchiai di olio EVO, fai cuocere 3-4 minuti e poi aggiungi la salsa di pomodoro, un cucchiaino di zucchero, un pò di sale e 4 foglie di basilico e cuoci per 20 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto.

Quando le melanzane avranno “spurgato” procedi alla cottura: puoi decidere se farle fritte o grigliate. Io ne ho cucinate metà fritte e metà grigliate, e devo dire che la differenza di gusto è minima, quindi ti consiglio di farle grigliate per alleggerire un pò il piatto, ma se sei un amante del fritto friggile senza un domani!

Di seguito trovi entrambe le varianti:

OPZIONE A: Melanzane Grigliate

Scalda la griglia sul fuoco con una spolverata di sale grosso, quando la griglia sarà calda metti le fette di melanzane a cuocere per qualche minuto e girale quando la parte a contatto con la griglia sarà dorata. Cuoci dall’altra parte e togli dal fuoco.

OPZIONE B: Melanzane Fritte

Scalda una padella con dell’olio di semi, quando l’olio è caldo cuoci la melanzane, poche alla volta, da entrambi i lati per qualche minuto finchè non saranno dorate. Una volta pronte mettile in un piatto con carta assorbente e salale leggermente.

Scalda il forno a 180°.

Intanto aggiungi un uovo a 3/4 del sugo di pomodoro e metti la parte avanzata da parte, ci servirà alla fine della ricetta. Ora taglia la mozzarella a fette e sei pronto ad impiattare:

1. Prendi la pirofila e versa un pò di salsa con l’uovo

2. Aggiungi ora il primo strato di melanzane

3. Versa il sugo di pomodoro con l’uovo poi aggiungi una spolverata di parmigiano e delle foglie di basilico

4. Aggiungi alcune fette di mozzarella

5. Ripeti fino ad aver terminato gli ingredienti

6. L’ultimo strato dovrà essere di melanzane + sugo rosso senza uovo (precedentemente messo da parte) + spolverata di parmigiano

Cuoci in forno caldo a 180° per 35 minuti circa.

Lascia riposare un paio d’ore e prima di servire aggiungi delle foglie di basilico per decorare..buon appetito!

TIPS: ricordati che, come molte ricette, la parmigiana di melanzane è più buona mangiata il giorno dopo che non appena cotta.

Ti è piaciuta la ricetta? Seguimi su Instagram @ecca_foodetails

More from Erica Foodetails

4 Wine Delivery per sopravvivere al lockdown

In tanti hanno già parlato di come sopravvivere al lockdown. Bisogna cercare di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *