Pizza doppia lievitazione #quarantenaEdition

Ecco la pizza #QuarantenaEdition.

Perchè da quarantena? Perchè l’impasto ha bisogno di una doppia lievitazione, prima di 3 e poi di altre 2-3 ore circa.

E se questo è un attenuante che vi avrebbe portato a escludere questa ricetta a priori, in questi giorni questo è un valore aggiunto: potete passare il sabato o la domenica a fare i pizzaioli, il tempo trascorrerà in modo più veloce ma sopratutto più divertente 🙂

INGREDIENTI

  • 300g Farina Manitoba
  • 700g Farina 0
  • 650g Acqua
  • 6g Lievito di birra fresco
  • 15g Sale

Prepara su un piano i due tipi di farina. Intanto stempera il lievito sbriciolato nell’acqua, facendo attenzione e scioglierlo bene, e versalo sulla farina.

Impasta per circa 8 minuti, se lo fai manualmente inizia utilizzando una forchetta, altrimenti usa l’impastatrice. Aggiungi il sale e impasta per altri 10 minuti, se la pasta rimane appiccicosa aggiungi  un pò di farina fino a fare diventare l’imposto solido e omogeneo.

Prima Lievitazione

Metti la pasta della pizza a lievitare in un contenitore coperto con la pellicola trasparente in forno (a luce spenta) per 3 ore.

Seconda Lievitazione

Trascorse le 3 ore l’impasto dovrebbe aver raddoppiato il volume, in caso contrario lascialo lievitare il tempo necessario affinchè raddoppi.

Prendi l’impasto del contenitore e dividilo in 3-4 panetti da 300-250g ciascuno, la divisione di ogni pezzo dipende da quanto sarà grande la teglia in cui farai cuocere la pizza. Metti ogni panetto nella suo teglia precedentemente rivestita di carta forno e leggermente oliata (non più di un cucchiaino d’olio a teglia, spargetelo su tutta la superficie con l’aiuto di un pennello da cucina).

Copri i panetti con altra pellicola trasparente e fai lievitare altre 2-3 ore finchè la pasta non avrà nuovamente raddoppiato il volume. La prima ora tieni i panetti in forno, in seguito finisci la lievitazione sul tavolo da cucina.

Intanto prepara in una ciotolina del pomodoro con dell’olio e un pizzico di sale.

Cottura

Scalda il forno a 250°.

Stendi la pasta con le mani senza l’aiuto del mattarello (non bisogna mai usarlo per la pizza!) e, con l’aiuto dei polpastrelli, dai forma alla tua pizza – quadrata o rotonda che sia – senza mai toccare quella che sarà la crosta. Condiscila con il pomodoro precedentemente preparato e infornala a forno caldo per 7 minuti, togli la teglia dal forno e aggiungi gli altri ingredienti della tua pizza (mozzarella, olive, prosciutto, eccetera) e fai cuocere altri 6 minuti.

Buon Appetito e buon primo weekend di Aprile.

 

More from Erica Foodetails

CasaOz & MagazziniOz: la solidarietà che ci piace

Questo articolo racconta una storia bellissima. Parla della determinazione di una mamma,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *